risarcimento bagaglio danneggiato

Risarcimento bagaglio danneggiato: scopri come ottenerlo

Pubblicato da trasportieturismo il

Hai imbarcato un bagaglio da stiva ma al momento del ritiro, subito dopo il volo, ti accorgi che qualcosa non va: il tuo bagaglio è palesemente danneggiato. In questo caso non farti prendere dall’ira e scopri passo dopo passo come ottenere un risarcimento bagaglio danneggiato.

 

 

Risarcimento bagaglio danneggiato: la responsabilità del vettore aereo

La Convenzione di Varsavia del 12 ottobre 1929 e la Convenzione di Montreal del 28 maggio 1999 stabiliscono che la Compagnia aerea è responsabile in caso di danneggiamento del bagaglio. In particolare, all’articolo 17 comma 2 della Convenzione di Montreal si legge:

«Il vettore è responsabile del danno derivante dalla distruzione, perdita o deterioramento dei bagagli consegnati, per il fatto stesso che l’evento che ha causato la distruzione, la perdita o il deterioramento si è prodotto a bordo dell’aeromobile oppure nel corso di qualsiasi periodo durante il quale il vettore aveva in custodia i bagagli consegnati».

 

A quanto ammonta il risarcimento bagaglio danneggiato

A prescindere dal fatto che tu, al momento della registrazione, possa aver sottoscritto un’assicurazione integrativa che ti consenta di chiedere un risarcimento bagaglio danneggiato, l’art. 22 comma 2 della Convenzione di Montreal stabilisce che:

«Nel trasporto di bagagli, la responsabilità del vettore in caso di distruzione, perdita, deterioramento o ritardo è limitata alla somma di 1000 DSP (Diritti Speciali di Prelievo) per passeggero, salvo dichiarazione speciale di interesse alla consegna a destinazione effettuata dal passeggero al momento della consegna al vettore del bagaglio, dietro pagamento di un’eventuale tassa supplementare. In tal caso il vettore sarà tenuto al risarcimento sino a concorrenza della somma dichiarata […]».

Nel caso in cui il tuo bagaglio sia stato danneggiato hai quindi diritto:

  • al rimborso delle spese sostenute per l’acquisto di beni di prima necessità;
  • ad un risarcimento bagaglio danneggiato fino a 1.000 DSP (Diritti Speciali di Prelievo), pari a circa 1.164,00 euro;
  • ad un maggiore risarcimento bagaglio danneggiato se al momento dell’imbarco hai dichiarato un valore superiore della merce contenuta nel bagaglio imbarcato.

 

Che cosa ti offriamo

Scegliendo di affidarti ad Unione dei Consumatori potrai avere:

  • una valutazione gratuita del tuo caso;
  • assistenza gratuita sia stragiudiziale che giudiziale;
  • il 100% del risarcimento ottenuto.

 

Cosa fare per ottenere il risarcimento bagaglio danneggiato

Ecco cosa devi fare per ottenere il risarcimento bagaglio danneggiato che ti spetta per Legge.

Innanzitutto, ancora prima di aver lasciato l’aeroporto, recati all’Ufficio Lost and Found e compila subito il  P.I.R. – Property Irregularity Report, il documento  in cui dichiari che il tuo bagaglio ha subìto dei danni.

Fatto ciò, segui queste semplici indicazioni:

  • Scarica e compila il modulo di reclamo idoneo al tuo problema in tutti i suoi campi (se dovessi avere difficoltà non esitare a contattarci);
  • Inserisci data e firma;
  • Inviane copia su trasportieturismo@unionedeiconsumatori.it per una valutazione gratuita del tuo caso;
  • Allega tutti i documenti necessari (carta d’imbarco, carta d’identità, eventuali comunicazioni della Compagnia aerea, copia del modulo PIR, copia del talloncino di identificazione del bagaglio, copia delle eventuali spese sostenute per l’acquisto di effetti personali necessari data l’assenza del bagaglio, etc.).

A questo punto verrai ricontattato nel più breve tempo possibile per aiutarti a risolvere il problema e ottenere il risarcimento bagaglio danneggiato a cui hai diritto!

 

Vota questo contenuto
[Totale: 26 Average: 5]
Condividi con:
Categorie: Disagi Aerei

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close