In questa sezione del blog parlerò dei disservizi in cui potresti imbatterti acquistando un pacchetto turistico.

L’articolo 34 del Codice del Turismo (Decreto Legislativo n. 79 del 2011) afferma che “i pacchetti turistici hanno ad oggetto i viaggi, le vacanze, i circuiti tutto compreso, le crociere turistiche, risultanti dalla combinazione – da chiunque e in qualunque modo realizzata – di almeno due degli elementi di seguito indicati, venduti od offerti in vendita ad un prezzo forfettario: trasporto, alloggio, servizi turistici non accessori al trasporto o all’alloggio […] che costituiscano, per le esigenze ricreative del turista, parte significativa del pacchetto turistico “.

Ciò premesso, i disagi da vacanze rovinate possono essere molto vari e includere:

  • problemi nel trasporto (ritardi, cancellazioni, overbooking, problemi con il bagaglio);
  • problemi con le strutture alberghiere;
  • difformità tra i servizi inclusi nel pacchetto turistico e quelli effettivamente fruiti.

Oltre al rimborso parziale o totale delle spese sostenute per l’acquisto del pacchetto turistico, se sei stato vittima di vacanze rovinate hai anche diritto ad un indennizzo (economico) quantificabile di volta in volta, poiché l’articolo 47 del Codice del Turismo riconosce un danno non patrimoniale per il tempo di vacanza non goduto e per l’occasione perduta.

Se hai acquistato un pacchetto turistico e non sei soddisfatto della tua vacanza, devi sporgere reclamo indirizzandolo direttamente all’agenzia di viaggio o al tour operator di riferimento.

In questa pagina ti spiegherò come UNIONE DEI CONSUMATORI potrà tutelare i tuoi diritti e come – nel caso di vacanze rovinate – potrà farti ottenere rimborsi e risarcimenti, anche, attraverso la compilazione dei moduli messi gratuitamente a disposizione nel blog!

Vota questo contenuto
[Totale: 47 Average: 5]
Condividi con:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close