Ti è certamente capitato di viaggiare in treno per lavoro o per svago. Ti sei recato alla stazione e hai atteso che il treno arrivasse, ma dall’interfono hai appreso non solo di un ritardo ma addirittura di una soppressione treni, in particolare della cancellazione del treno che aspettavi, ed hai pure rischiato di perdere la coincidenza con un altro treno.

Scopri con noi quali sono i tuoi diritti in questi casi.

Disagi treni: a cosa hai diritto?

Se non sei stato informato del ritardo prima dell’acquisto del biglietto o se il ritardo o la cancellazione  non dipendono da cause di forza maggiore (es. avverse condizioni metereologiche, incendi, etc.), il Regolamento (CE) N. 1371 del 2007, prevede che, in caso di ritardo superiore a 60 minuti rispetto all’orario di arrivo previsto o di soppressione treni, hai diritto a quanto segue:

  • rimborso del prezzo pieno del biglietto se rinunci al viaggio e possibilità di tornare gratuitamente al punto di partenza iniziale;
  • assistenza, comprendente:
  • pasti e bevande, in relazione alla durata dell’attesa;
  • una adeguata sistemazione in albergo, nel caso in cui il ritardo o la cancellazione abbiano comportato un pernottamento;
  • il trasferimento dalla stazione all’albergo e viceversa;
  • possibilità di proseguire il viaggio con mezzi di trasporto alternativi.

Nel caso tu scelga quest’ultima opzione hai diritto a:

  • rimborso del 25% del prezzo del biglietto se il ritardo, rispetto all’orario di arrivo a destinazione previsto, è compreso tra 60 e 119 minuti;
  • rimborso del 50% del prezzo del biglietto se il ritardo, rispetto all’orario di arrivo a destinazione previsto, è pari o superiore a 120 minuti.

Come fare valere i tuoi diritti se sei vittima di disagi treni?

Se vuoi ottenere ciò che ti spetta o vuoi fare una segnalazione per altri disservizi del trasporto ferroviario (es. guasto dell’impianto di climatizzazione, sovraffollamento e/o cattive condizioni igieniche dei mezzi, etc.) compila i moduli messi gratuitamente a disposizione in questo blog, nell’apposita sezione. Oppure, contattandoci direttamente, potrai godere, grazie alla presenza dell’Associazione, di assistenza altamente qualificata e sarai sicuro di ottenere quanto dovuto.

Vota questo contenuto
[Totale: 47 Average: 5]
Condividi con:

2 commenti

Giulia · 21 novembre 2017 alle 18:56

Salve! Sono una studentessa universitaria e viaggio spesso come pendolare attraverso il trasporto ferroviario. Cosa posso fare per lamentare i continui ritardi dei treni e il fatto che spesso i vagoni sono fatiscenti? Certa di una vostra risposta, vi mando cordiali saluti

    trasportieturismo · 22 novembre 2017 alle 18:14

    Buonasera Giulia! Innanzitutto può compilare i moduli di reclamo messi a disposizione su questo blog. Al più presto verrà ricontattata da Unione dei Consumatori per far valere i suoi diritti! Certi di poter esserle utili, le inviamo cordiali saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close